Immagine di una donna, sdraiata su letto con lenzuola grigie, mentre si massaggia le gambe

La dermatite seborroica

la dermatite seborroica è un disturbo della pelle che colpisce principalmente gli adulti. Analizziamo brevemente quali sono le cause e quali i sintomi.

 

La dermatite seborroica è un disturbo dermatologico di natura infiammatoria che colpisce le zone ricche di ghiandole sebacee. È comune negli adulti, soprattutto fra i trenta e i sessant’anni, invece nei bambini può colpire il cuoio capelluto e prende il nome di crosta lattea. È una patologia cronica che non è contagiosa e non è legata a complicazioni gravi ma può creare disagio e imbarazzo quando si presenta su parti del corpo visibili in quanto è spesso ma erroneamente associata alla scarsa igiene personale.

Da cosa è causata

Le cause della dermatite seborroica non sono ancora del tutto chiare ma si crede che coinvolgano la malassezia, un lievito normalmente sviluppato dal sebo a cui però il sistema immunitario può avere una reazione sovradimensionata.

Indebolimenti del sistema immunitario, depressione, stress, affaticamento, e carenza di sonno o di vitamine possono contribuire alla comparsa, anche temporanea, della malattia.

Quali sono i sintomi

La dermatite seborroica colpisce prevalentemente le zone ricche di ghiandole sebacee, quindi: cuoio capelluto, sopracciglia, i lati del naso e dietro le orecchie, lo sterno e sotto le ascelle o addirittura l’inguine.

I sintomi frequenti sono: infiammazione e arrossamento della pelle che risulta untuosa e può presentare squame gialle o biancastre, formazione di squame irregolari o croste sul cuoio capelluto, forfora, prurito o dolore. Quando colpisce aree umide come l’inguine o la pelle sotto il seno può causare tagli cutanei superficiali.

Per quanto possa essere grave, la dermatite seborroica al cuoio capelluto non è mai causa di perdita dei capelli.

Gli episodi di dermatite seborroica si aggravano durante l’inverno o le stagioni fredde. In questi periodi, per aiutare il ripristino della barriera cutanea danneggiata è indicato l’uso di Bepanthenol® Sensiderm.

Come riconoscerla

La diagnosi della dermatite seborroica solitamente avviene attraverso un’anamnesi e una visita alle zone colpite dai sintomi ma in alcuni casi può essere necessario effettuare degli esami utili a distinguerla da condizioni simili come la psoriasi, la dermatite atopica, la tigna o la rosacea.

Devo chiamare il medico?

La dermatite seborroica anche se può causare disagi psicologici come imbarazzo o bassa autostima non presenta particolari rischi secondari ma può portare a complicazioni come infezioni batteriche o fungine.

Diventa urgente consultare un medico se si presentano segnali d’infezione come pus, forte rossore e dolore. È consigliato però rivolgersi ad un esperto anche solo se i sintomi peggiorano o hanno una risposta tardiva ai trattamenti.

 

 

 

È un dispositivo medico LOGO CE. Leggere le avvertenze. Autorizzazione ministeriale del 17/04/2018.