La pelle del tuo bambino

I problemi della pelle del bambino

L'epidermide del bambino è ancora molto sottile e non è in grado di fornire un'efficace protezione come nell'adulto. La sudorazione è insufficiente e il pH della pelle non è acido.
Ciò facilita l'aggressione di batteri e sostanze estranee che provocano frequentemente problemi di varia natura e intensità.

I principali disturbi che colpiscono la pelle del bambino sono:

  1. La dermatite da pannolino. Si riconosce dai caratteristici puntini rossi nell'area coperta dal pannolino, ma se trascurata può coinvolgere l'attaccatura delle gambe.
  2. La crosta lattea. È una patina biancastra che ricopre la testa del bambino. È causata dall'eccesso di sebo prodotto dalle ghiandole del cuoio capelluto.
  3. La dermatite atopica. Si manifesta con chiazze rosse spesso pruriginose. Si pensa sia un problema di origine allergica, ma può peggiorare col freddo o col caldo eccessivo.

L'importanza delle tue cure

Proprio per la sua estrema fragilità, è essenziale rivolgere alla pelle del bambino un'attenzione quotidiana, sia nell'igiene sia nella prevenzione e nel trattamento di eventuali problemi. A questo scopo è altamente consigliabile l'uso di prodotti affidabili, che svolgano una comprovata azione protettiva e rigenerante del film idrolipidico.

È l'ora del bagnetto

È fondamentale tenere il tuo bambino sempre pulito, ma numerosi esperti sconsigliano di fare il bagnetto ogni giorno per evitare di seccare la sua pelle. Ciò che puoi fare, quindi, è lavargli il viso, il collo, le mani e il sederino quotidianamente.

Quando fai il bagnetto al tuo piccolo, usa solo saponi neutri e con formule prive di fragranze aggiuntive, sviluppate specificatamente per pelli delicate. Cerca di evitare prodotti che producono schiuma, in particolare saponi, bagnoschiuma o gel doccia non studiati per i bambini. Chiedi al tuo farmacista o controlla gli ingredienti di qualsiasi prodotto prima di acquistarlo.

Trattare l’arrossamento da pannolino con Bepanthenol® Pasta Lenitiva

Con la sua doppia efficacia, Bepanthenol® Pasta lenitiva protettiva non solo previene gli arrossamenti, ma - grazie alla pro-vitamina B5 - svolge anche un'azione lenitiva e coadiuvante del naturale processo di rigenerazione dell'epidermide, rinforzando la barriera protettiva cutanea.

Lavare la zona interessata con acqua tiepida.
È meglio usare solamente dell'acqua, ma se scegli di utilizzare del sapone assicurati di utilizzarne uno delicato, poichè un uso eccessivo può interrompere il processo di guarigione.

Proteggere la pelle con Bepanthenol® Pasta Lenitiva ad ogni cambio.
Bepanthenol® Pasta lenitiva protettiva è incolore e traspitante, il che la rende facile da applicare e da rimuovere e le permette di mantenere la pelle sana consentendole di respirare. Formulata secondo le esigenze della delicata pelle del bambino Bepanthenol® Pasta lenitiva protettiva non contiene profumo, conservanti e altre sostanze potenzialmente irritanti.

Scegliere il giusto tipo di salviette per neonati.
Evita salviettine che contengono alcol o profumi. Se scopri che una salviettina sta irritando la pelle del tuo bimbo, prova ad utilizzare dell'acqua con un tovagliolo di carta o un panno morbido per pulire fino a che l’irritazione cutanea non guarisce.

Far respirare la pelle del bambino.
Lascia che il tuo bambino indossi un pannolino largo, in modo che l'aria possa circolare. Durante i sonnellini, togli il pannolino e stendi il piccolo su un telo: far respirare la zona irritata riduce il rischio di infezioni.

Bepanthenol Pasta lenitiva protettiva

Bepanthenol® Pasta lenitiva protettiva

Lenisce gli arrossamenti da pannolino, rigenerando e idratando anche le pelli più secche e screpolate.